Con il mio lavoro voglio cambiare il modo in cui gli imprenditori e i professionisti fanno affari.

Può sembrare velleitario, ma i successi, piccoli e grandi, degli ultimi 10 anni mi danno fiducia per continuare il questa direzione.

Come ci sono riuscito?

Creando e gestendo teams di imprenditori e professionisti che vogliono incrementare il proprio business applicando un programma basato sul passaparola strutturato, positivo e professionale, che permetta loro di sviluppare relazioni significative e a lungo termine.

Qual è il segreto?

Siamo tutti abituati ad utilizzare il passaparola “reattivo”. Se riuscissimo a trasformarlo in passaparola “proattivo” otterremmo

La formazione sul “marketing referenziale” gioca un ruolo chiave nella realizzazione di questo cambiamento: da ottobre 2012 sono uno dei due formatori a livello nazionale per conto di BNI Italia (aderente a BNI – Business Network International, la più grande, vasta e di successo organizzazione di scambio referenze a livello mondiale, attiva in oltre 65 paesi, nei 5 continenti).

BNI Funziona veramente?

Per gli oltre 400 imprenditori che coordino tra Milano, Varese e Trentino Alto Adige la risposta è sì.
Affinché il refererral marketing abbia un riscontro positivo sulla nostra attività bisogna essere disposti a fare dei piccoli cambiamenti: basta variare leggermente orari, abitudini e approccio mentale agli affari per ottenere dei risultati insperati.

Un tal Albert soleva dire:

“La follia sta nel fare sempre la stessa cosa aspettandosi risultati diversi!”

(A. Einstein)

E il passaggio seguente?

Mi sono reso conto che non si può improvvisare e fare tentativi a caso, ma il cambiamento deve essere preceduto da una ben precisa strategia e pianificazione. Per questi motivi mi sono rimesso a studiare e ho scoperto come il Referral Institute mi abbia permesso di ottenere questo processo completo, partendo da me stesso, passando per la definizione della mia Vision e mission e identificando, formando e supportando i miei partner referenziali.
L’esperienza personale è stata talmente positiva che ho deciso di volare negli Stati Uniti e prendere le Certificazioni per essere Trainer del Referral Institute Italia.